castello svevo 3ALÈ stata un’esperienza molto interessante la giornata di formazione al Castello Svevo di Bari, svoltasi il 13 febbraio, in preparazione al progetto “Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento” che gli studenti della 3AL effettueranno presso il Castello Svevo di Trani.
I ragazzi hanno assistito a tre diverse lezioni tenute dai direttori museali: dott.ssa Elena Silvana Saponaro, dott. Alfredo De Biase e dott. Francesco Paolo De Ceglia.
L’intervento della dott.ssa Saponaro ha illustrato agli studenti le finalità e le strutture del Polo museale, chiarendo il concetto di “bene culturale”. Le informazioni sono state date anche da un punto di vista legislativo, portando a conoscenza gli studenti dei cambiamenti avvenuti nel tempo nella gestione del patrimonio storico-artistico e culturale. La relatrice ha spiegato che un bene culturale, inizialmente era definito “ogni bene che costituiva testimonianza materiale avente valore di civiltà” (Commissione Franceschini), definizione che si è ampliata con la nozione di  “testimonianza materiale di civiltà”. Con il penultimo governo e il ministro ai beni culturali Franceschini sono stati introdotti i Poli Museali che hanno il compito di guidare, valorizzare, garantire gli standard dei servizi ai visitatori, favorire accordi di valorizzazione tra il bene culturale e altri enti esterni, promuovere itinerari culturali e incoraggiare la partecipazione attiva dei visitatori all’interno dei musei. L’obiettivo fondamentale di queste nuove istituzioni è quello di favorire l’integrazione dei visitatori, far in modo che loro si possano sentire non troppo distanti e poco interessati rispetto a ciò che stanno osservando. I Poli Museali, quindi, danno valore a qualcosa che culturalmente contiene già valore al proprio interno. Il secondo intervento, del dott. Alfredo De Biase, ha sottolineato l’importanza del rapporto tra i visitatore e il territorio, infatti sono stati illustrati diversi eventi che hanno avuto come obiettivo quello di unire grandi manifestazioni (giornata contro la violenza sulle donne) o elementi tipici del territorio (i vini) con la conoscenza e quindi con il sapere offerto dai musei. Infine, il dott. Francesco Paolo De Ceglia, ha introdotto il discorso sui musei scientifici che offrono ai visitatori scienza, cultura e storia, attraverso sculture anatomiche insolite e curiose. Questo percorso di formazione ha dato agli studenti l’opportunità di essere informati su argomenti che solitamente a scuola non vengono trattati, ma soprattutto di conoscere un futuro settore di lavoro, nel quale potrebbero realizzarsi professionalmente, anche grazie alle loro conoscenze linguistiche.

 

Nives Rucci 3AL



 



fra i merli dei castelliLe studentesse della classe IV A del Liceo delle Scienze umane "Vito Fornari", impegnate nella realizzazione del primo modulo del PON per il potenziamento di percorsi di alternanza scuola-lavoro, "Fra i merli dei castelli federiciani’" hanno presentato la loro esperienza di stage attraverso una performance teatralizzata per le sale del Castello Svevo di Bari, nella quale hanno dato voce alle personalità del presente e del passato.
Guidate dai tutor esterni dott. Isacco Cecconi e dott.ssa Carla Bagnulo, e dalla tutor scolastica prof.ssa Leonilde Silvestri nel corso delle 90 ore operative previste dal progetto, hanno operato al fine di conoscere la struttura storico-architettonica del castello, le sue destinazioni d’uso nel tempo, i personaggi più significativi che lo hanno abitato e trasformato, le figure professionali in esso attive per valorizzarlo e preservarlo.

nel castello1



 

locandina Trani

A conclusione del percorso triennale di Alternanza Scuola-lavoro 2016-2019, il Castello Svevo di Trani e gli studenti della 5^A/l del Liceo Vito Fornari di Molfetta saranno lieti di Accogliervi il giorno 3 dicembre 2018 dalle ore 9.00 alle 12.00 per guidarvi alla conoscenza del monumento, attraverso un racconto per immagini, storie e curiosità.

‘’OGNI EPOCA, LA SUA VERITA’:
FRAMMENTI DI STORIE’’

L’evento, adatto alla fruizione di visitatori di tutte le età, si inserisce tra le proposte che il Polo museale della Puglia offre in occasione della Giornata internazionale delle Persone con disabilità.
La proiezione di un video esplicativo, realizzato in maniera originale dagli studenti, consentirà di apprezzare l’evoluzione storico-architettonica del Castello.

INFO

Go to top